British GT
British GT: Caldarelli, primo italiano
Photo Credit: British GT Media

British GT: Caldarelli, primo italiano

Secondo successo consecutivo per la Lamborghini nel British GT. A portare alla vittoria sul circuito di Donington la Huracán GT3 Evo del team WPI Motorsport sono stati il factory driver Andrea Caldarelli e Michael Igoe. L’abruzzese è stato inoltre il primo italiano ad imporsi nella serie Uk, raccogliendo la sua seconda affermazione di quest’anno dopo quella conquistata a inizio anno nella classe GTD alla 24 Ore di Daytona.

La vittoria di Caldarelli e Igoe è arrivata dopo il successo ottenuto dal team Barwell Motorsport nel round inaugurale di Oulton Park. La gara della durata di due ore è iniziata in condizioni di pioggia, con il via dato in regime di safety car. Ad occupare inizialmente il secondo posto è stata l’altra Lamborghini di Rob Collard, mentre Adam Balon (sempre su una Huracán) e Igoe hanno guadagnato due posizioni a testa . Quando le condizioni della pista sono migliorate, Collard è riuscito a portarsi in testa per poi lasciare il volante al compagno Sandy Mitchell. A prendere il posto di Balon è stato invece Phil Keen, mentre Caldarelli ha ereditato il volante da Igoe.

Caldarelli è stato il protagonista assoluto della seconda metà di gara. Al termine delle soste l’abruzzese è rientrato quarto, ma in pochi minuti è riuscito a rimontare fino al secondo posto, portandosi all’inseguimento della Mercedes della RAM Racing di Sam De Haan e Patrick Kujala, in quel momento in testa alla corsa. A dieci minuti l’italiano ha sferrato l’attacco decisivo, portandosi davanti grazie a uno spettacolare sorpasso all’esterno. A completare il podio sono stati Ian Loggie e Yelmer Buurman con un’altra Mercedes. Quarta posizione per Keen-Balon, seguiti dai compagni di squadra Collard-Mitchell.

In Gara 2 ottima la condotta di Keen, scattato dalla seconda fila e subito secondo. Posizione che ha mantenuto fino al momento dei pit-stop, quando ha lasciato la vettura a Balon in terza posizione. Ma quest’ultimo ha poi recuperato nuovamente secondo, dopo avere superato negli ultimi minuti la McLaren di Jack Mitchell e Jordan Witt. A chiudere per prima è stata invece la Bentley Continental GT3 del Team Parker Racing su cui si sono alternati Nick Jones e Scott Malvern. Da sottolineare anche la prova di Caldarelli, che nei primi 30 minuti è risalito di quattro posizioni, con Igoe che dopo i cambi ha chiuso settimo alle spalle della vettura di Collard-Mitchell, penalizzato da un fuori pista per l’asfalto scivoloso.

Nella classifica del campionato Balon e Keen sono adesso al comando con 67 punti, mentre De Haan e Kujala seguono a 56.

Share Button