Seat Leon Cup Italia
BRC all’attacco a Misano

BRC all’attacco a Misano

Dopo l’ottimo debutto di Adria, in casa BRC Racing Team è tutto pronto per affrontare al meglio il secondo appuntamento tricolore in programma sull’autodromo di Misano, schierando nuovamente tre vetture.

Nella Seat Leon Cup le speranze sono tutte riposte su Alberto Biraghi. L’imprenditore cuneese pare non aver pagato lo scotto di salire a bordo di una vettura dalle elevate prestazioni e al debutto di Adria, ha fatto segnare un sesto ed un quarto posto. Spero di continuare su questi livelli. Gli ultimi test effettuati hanno confermato le mie buone sensazioni al volante della Seat Leon. Mi auguro di trovarmi bene anche con gli inediti orari di gara – è il commento di Biraghi.

Nel monomarca Seat, infatti, le qualifiche sono previste per venerdì 10 giugno alle 21.30, mentre la prima gara del weekend (28 minuti + 1 giro) è in programma sabato 22 alle ore 21,40. Il secondo round (stessa formula) è previsto alle 12,20 di domenica 12.

Per il Campionato Italiano Turismo sono riconfermati al via Alberto Viberti e Marco Costamagna. Quest’ultimo ha ancora negli occhi il fantastico podio del round 2 della gara d’esordio ed arriva a Misano con il chiaro obiettivo di non fare passi indietro. Le gare di Adria sono state memorabili ed emozionanti e mi hanno dato stimolo per proseguire nella stagione tricolore. Arriverò a Misano con le vettura in configurazione TCR Sequenziale e spero di riuscire a ripagare il lavoro fatto dal Team. La differenza rispetto alla versione precedente è notevole, spero di ben figurare e, magari, di poter essere d’aiuto al mio compagno di squadra che ha ambizioni di classifica molto più importanti delle mie – sono state le parole di Costamagna.

Alberto Viberti, punta di diamante per la stagione in pista di BRC Racing Team, non si tira certamente indietro e scalpita per poter ridurre il “gap” che, nella gara di esordio, ha accusato dal vincitore. Il giovane driver piemontese si presenta a Misano con i due secondi posti di Adria, che equivalgono anche al secondo posto nella classifica generale del Campionato.
Con l’upgrade alla versione 2016 che riguarda aerodinamica, scarico, ammortizzatori, raffreddamento e serbatoio, contiamo di aver colmato il divario tecnico dal leader. – ha detto Viberti – Abbiamo lavorato molto sulla nostra Seat e siamo convinti di essere a buon punto per il proseguo della stagione. Cercherò di metterci del mio e di poter ripagare nel migliore dei modi il lavoro del team.

Share Button