Nascar Whelen Euro Series
Bouchut rientra con DF1
Photo Credit: Fabio Grandi

Bouchut rientra con DF1

Il team DF1 Racing schiererà un talentuoso mix di piloti nella sua terza stagione nella Nascar Whelen Euro Series. La leggenda delle gare GT Christophe Bouchut farà il suo ritorno nella serie per puntare al gradino più alto del podio nella divisione Elite 1 al volante della Chevrolet #66 DF1 Racing, mentre il ventenne Maciej Dreszer cercherà gloria nella divisione Elite 2 ed il brasiliano Deo Alves farà il suo debutto nella neonata divisione Elite Club.

Tra i piloti di maggior successo al mondo nell’ambito delle gare GT e vincitore di una 24 Ore di Le Mans nel 1993 a bordo della Peugeot 905 Evo 18 con Geoff Brabham ed Eric Hélary, Bouchut ha fatto il suo esordio in NWES con DF1 nel 2014 salendo sul podio nella prestigiosa American SpeedFest di Brands Hatch. Il team DF1 Racing conterà sull’esperienza e sul talento di Bouchut per continuare a progredire e lottare per vittorie e podi.

“Voglio ringraziare il team owner di DF1 Norbert Walchhofer per questa opportunità. Sono davvero felice di ritornare in un campionato altamente competitivo come la Nascar Whelen Euro Series – ha detto il francese – abbiamo migliorato molto il nostro pacchetto e gli ultimi test in Ungheria sono andati molto bene. Non abbiamo pressione su di noi, farò del mio meglio e sono sicuro che ci divertiremo molto”.

Maciej Dreszer piloterà la Chevrolet SS #66 nella divisione Elite 2 puntando sia al titolo che alla Rookie Cup. Il 20enne di Tarnów sarà il primo pilota polacco a gareggiare in Nascar Whelen Euro Series.

“E’ fantastico poter correre con DF1 Racing e dividere la vettura con un grandissimo pilota come Christophe in un campionato di questo livello – ha sottolineato Dreszer, che nel 2016 ha chiuso al secondo posto nella GT4 European Series dopo aver vinto la BMW M235i Cup Belgium nel 2015 – voglio imparare quanto più possibile in questa prima stagione, ma è anche importante essere continui e ottenere risultati di alto livello. Spero di essere tra i migliori piloti della ELITE 2 e di poter vincere, se ne avremo l’occasione”.

Entrambi i piloti sono concordi nel ritenere la Nascar Whelen Euro Series uno dei campionati più competitivi e formativi d’Europa, nonché un passo ideale da compiere in vista di una carriera professionale.

Bouchut ha concluso: “La vettura NWES richiede al pilota grandi doti per essere tra i migliori e questo la rende ideale per progredire nella in una carriera professionistica. Non puoi contare sull’ABS o sul traction control per gestire la vettura, devi imparare a farlo per conto tuo per essere davvero veloce e devi comprendere a fondo quello che l’auto sta facendo mentre la guidi. Il campionato è fantastico e ha raggiunto un alto livello di competitività e sono molto felice di tornare a correrci”.

Share Button