Carrera Cup Italia
Bonaldi, primo podio

Bonaldi, primo podio

L’”apprendistato” di Bonaldi Motorsport e di Simone Pellegrinelli è finito. Dopo l’esordio stagionale di Imola, infatti, il binomio bergamasco ha dimostrato a Misano Adriatico di poter competere per le prime posizioni nella nuova sfida del Carrera Cup Italia, il monomarca organizzato da Porsche Italia.

Dopo un turno di qualificazione negativo, concluso col dodicesimo posto, Pellegrinelli ha dato spettacolo in entrambe le gare in programma nel rovente week end romagnolo.

Al via di Gara 1 il pilota bergamasco è stato autore di uno spunto eccellente che gli ha permesso di guadagnare un paio di posizioni e, dopo una serie di appassionanti duelli e sorpassi, centrava la sesta posizione finale che, per effetto della griglia invertita, gli è valsa la pole position per Gara 2. Particolarmente emozionante è il duello col giovane Giacon, uno dei protagonisti della Porsche Scholarship Programme, risolto a proprio favore.

Pellegrinelli ha, poi, replicato l’eccellente partenza anche nella seconda gara del week end e si involato in prima posizione: l’alfiere della Bonaldi manteneva il comando nelle prime fasi e duellava brillantemente con Quaresmini, prima di arrendersi alla furia di Rovera e Pera, i due leader del campionato. Bonaldi dimostrava, comunque, il proprio valore rimanendo in scia ai due e conquistando il primo podio stagionale. Per il portacolori di Bonaldi Motorsport c’è anche la soddisfazione del giro più veloce in gara. Il prossimo appuntamento con la Carrera Cup Italia è in programma dal 24 al 25 giugno sulla pista di Vallelunga.

Simone Pellegrinelli ha detto: “Salire sul podio dopo una gara del genere è davvero una bella sensazione! Dà poi una spinta fondamentale alla squadra e a me per il prosieguo della stagione perché ci ha dato la dimostrazione che possiamo lottare coi primi: anzi ora abbiamo il dovere di provare a conquistare il primo gradino del podio. Occorre perciò migliorare nettamente in qualifica, dove l’inesperienza in questo genere di gare si fa ancora sentire…”.

Share Button