Blancpain GT Series
Barcellona: alle Mercedes vittoria e titolo

Barcellona: alle Mercedes vittoria e titolo

La Mercedes porta a casa il titolo Endurance e Overall Cup della Blancpain GT. Dopo avere conquistato quello della Sprint con Raffaele Marciello (nella foto), l’italiano del team AKKA ASP si è laureato campione assoluto, mentre nella classifica di durata il successo è andato all’equipaggio del Black Falcon formato da Yelmer Buurman, Maro Engel e Luca Stolz, che hanno dominato a Barcellona l’ultima gara della stagione dopo essere scattati dalla pole.

Con la Mercedes di Engel e la Audi di Chrstopher Mies affiancate in prima fila e l’altra Mercedes di Marciello due posizioni dietro, il tedesco si è portato al comando alla partenza. Dietro la Aston di Nicki Thiim, che è risalita di una posizione nel primo giro a scapito di Mies. Marciello è invece scivolato fuori dalla top-5 e ha dovuto compiere una prima parte di gara in rimonta, portandosi gradualmente alle spalle di Maximilian Buhk, quarto con l’altra AMG GT3 della Strakka Racing.

Engel nel frattempo ha preso il largo e dopo quasi mezzora Marciello ha guadagnato un’altra posizione superando l’altra Mercedes di Maxi Buhk e collocandosi sulla scia di Mies, passando la Audi pochi minuti prima dello scadere della prima ora.

Dopo i pit-stop la Mercedes del Black Falcon è rimasta largamente al comando con Stolz. Seconda e terza sempre la Aston, con Jack Dennis alla guida, e l’altra Mercedes che Marciello ha lasciato a Daniel Juncadella. Quarta posizione ancora per la vettura della Strakka Racing rilevata da Alvaro Parente. Quinta la Lamborghini di Rolf Ineichen, attaccato con successo dalla Audi di Ricardo Feller, che ha dovuto però pagare un drive through per essere rimasto fermo ai box meno tempo del previsto. Un problema alla ripartenza ha invece fatto scivolare settima la Audi che Mies ha lasciato a Alex Riberas.

L’uscita della Mercedes del francese Mauro Ricci, finito nella via di fuga sabbiosa in un punto pericoloso, dopo il contatto con un’altra vettura, ha causato un primo Full Course Yellow. Riberas ha poi superato Parente e ha raggiunto anche Juncadella. Altro FYC e poi safety car a un’ora e 22 minuti dalla fine per la Mercedes di Abdulaziz Al Faisal ferma in pista. Alla ripartenza Juncadella è riuscito a mantenersi vicino alla Aston e dopo il secondo pit-stop Tristan Vautier è passato secondo, con Matthieu Vaxiviere che ha perso una posizione.

L’uscita della Audi di Feller, a 55 minuti dal termine ha portato ancora una safety car. In testa ha proseguito la Mercedes del team Black Falcon con Buurman. A 40 minuti dalla fine un’altra safety car e il contatto tra la Audi di Dries Vanthoor e la Aston di Vaxiviere, scivolati rispettivamente quinto e ottavo, con il primo penalizzato con un drive through ed il francese poi costretto a rientrare ai box. Della situazione ha saputo approfittarne Miguel Molina, che ha portato in terza posizione la Ferrari della SMP Racing.

Al traguardo Buurman ha preceduto Vautier, staccato di appena 1″733. Sul podio Molina, Davide Rigon e Mikhail Aleshin. Ad Alex Fontana, Adrian Zaugg e Mikael Grenier è andato con la Emil Frey G3 Jaguar il quarto posto assoluto, la vittoria della Silver Cup ed il titolo di classe.

Buon quinto posto della prima Lamborghini guidata da Raffaele Giammaria, Marco Mapelli e Ezequiel Perez Companc. Nella Pro-Am successo ancora per una vettura della casa di Sant’Agata, quella del team Daiko Lazarus Racing, divisa da Fabrizio Crestani, Miguel Ramos ed il gentleman Giuseppe Cipriani. Vittoria e titolo nella Am per Adrian Amstutz e Leo Machitski, assieme a Richard Abra sulla Lambo del team Barwell.

Risultati

  Driver Team Time Download Results
Race Buurman/Engel/Stolz Black Falcon / Mercedes-AMG 3:01:21.935 / 92 L »
Qualifying Buurman/Engel/Stolz Black Falcon / Mercedes-AMG 1:44.055 »
Share Button