24 Ore del Nurbugring
Bandiera rossa: piove alla 24 Ore del Nurburgring
Photo Credit: Gruppe C Photography / 24h Media

Bandiera rossa: piove alla 24 Ore del Nurburgring

La pioggia caduta in abbondanza, che in alcuni tratti stenta a defluire, ha fermato la 24 Ore del Nürburgringall’inizio della notte. Difficilissime le condizioni del tracciato, con tanti piloti che ne hanno pagato le conseguenze, inclusi due nomi illustri come Raffaele Marciello e Dries Vanthoor, usciti nella stessa curva ma entrambi poi in grado di proseguire.

Durante tutto il primo quarto di gara è stata proprio la Mercedes del team GetSpeed a dettare il ritmo. La vettura affidata all’equipaggio di cui fa parte anche il nostro Marciello, ha preso il comando nel corso della prima ora con Fabien Schiller, mantenendolo fino alla sesta. Poi Marciello, come già detto, ha fatto un’escursione fuori pista ed è rientrato, dovendosi fermare poco dopo per un problema allo sterzo.

A passare in testa negli ultimi 45 minuti prima della bandiera rossa è stata così la Audi ufficiale che lo stesso Dries Vanthoor divide con Nico Müller, Frank Stippler e Frederic Vervisch, che scatterà dalla pole position quando la gara verrà ripresa.

Subito dietro c’è la vettura gemella dei compagni di squadra Mattia Drudi, Christopher Mies, René Rast e Kelvin Van der Linde. Poi ancora una Audi, quella su cui Mirko Bortolotti si alterna al volante con Christopher Haase e Marcus Winkelhock. Quarta è la prima delle Bmw della Rowe Racing e quinta una delle due Porsche del KCMG; la seconda, sulla quale c’è anche Edoardo Liberati, al momento è nona.

Tra i colpi di scena l’incidente che ha visto protagonista Manuel Metzger con la Mercedes del Team HRT, tradito dalla pioggia che aveva ricominciato a cadere quando lo svizzero si trovava con delle coperture slick. Ma anche lo stop della Lamborghini del team Konrad Motorsport, più veloce nelle libere con Marco Mapellie inizialmente terza, ma ferma nelle fasi iniziali a bordo pista con l’avantreno vistosamente fumante.

Share Button