smart e-cup
Autotorino e Torelli dominano Misano

Autotorino e Torelli dominano Misano

Misano Adriatico – Gabriele Torelli e Autotorino hanno fanno bottino pieno al Misano World Circuit. Il secondo appuntamento stagionale della smart e-cup ha visto un unico dominatore ma tanti attori protagonisti, con la Citycar di Francesco Savoia che ha ridotto al minimo i danni in campionato e il piacevole ritorno in Top3 del Campione Junior 2019 Riccardo Longo, sul podio con Paradiso Group. Fanno capolino sul podio anche la Mercedes-Benz Roma di Simone di Luca e la Comer Sud di Tomas Denis Calvagni.

GARA 1
La prima gara del weekend ha regalato uno spettacolo mozzafiato con il duello sul filo di lana tra la Autotorino di Gabriele Torelli e la CityCar Bari di Francesco Savoia. Solo una piccola sbavatura di quest’ultimo, nelle fasi finali di gara, ha dichiarato fine alle ostilità con l’Autotorino che va a cogliere la seconda vittoria stagionale davanti a Citycar Bari. Nella lotta per il terzo gradino del podio Simone di Luca fa valere tutta la sua esperienza nella volata finale e regala a Mercedes-Benz Roma la medaglia di bronzo, dopo un’ottima rimonta dalla nona piazza. Quarta posizione, ad appena un decimo dal podio, per il 17enne Mattia Carlotto, che dopo 6 giri di furiosa battaglia ha la meglio sul coetaneo Leonardo Arduini per appena 199 millesimi di secondo. Il pilota di Trivellato Racing porta a casa la vittoria nel Trofeo Junior e in quella Challenger proprio davanti al rivale schierato da Crema DieselTomas Denis Calvagni chiude il pacchetto di vetture in volata per il podio finale in sesta piazza, ma si consola con la terza posizione nella classifica Challenger. Settima piazza per la Rstar di Giuseppe de Pasquale, davanti alla Delta Motors di Angelo Lombardo e la Barbuscia di Filippo Bencivenni, che completa il podio Junior. Matteo Ciccaglioni, decimo con L’auto, chiude la Top10.

GARA 2
Griglia invertita e tanto spettacolo hanno prevalso nella seconda gara del weekend. A scattare dal palo è stato Riccardo Longo, che ha massimizzato l’occasione e si è subito involato in testa cercando di guadagnare quanto più terreno possibile dal gruppone che ha visto lotte per qualsiasi posizione in pista. Il pilota di Paradiso Group è stato bravissimo a comandare ed allungare nella prima metà gara, cedendo all’assalto di un indiavolato Gabriele Torelli solo nelle fasi finali. Da parte sua, il pilta di Autotorino è stato semplicemente perfetto: scattato dalla 22esima posizione, Torelli ha rimontato posizione dopo posizione fino a raggiungere Longo nel corso del penultimo giro e trovando poi il varco giusto poco prima dell’ultima tornata. E’ arrivata così la terza vittoria stagionale per Autotorino e Torelli, che si involano in pista al campionato e approfittano della sfortuna di Savoia, giunto al terzo posto sotto la bandiera a scacchi, ma retrocesso al quarto posto dalla direzione gara. Grazie allo straordinario secondo posto tutto grinta e testa, il neo 18enne Longo porta a casa anche la vtittoria nel Trofeo Junior e in quello Challenger, raddrizzando decisamente il weekend di Paradiso Group. Una speciale menzione la merita anche Tomas Denis Calvagni, che sale sul terzo gradino del podio – ed è anche secondo nella classifica Challenger – dopo una straordinaria rimonta dalla 18esima casella al via. Grazie alla sua quinta posizione, Leonardo Arduini completa il podio dei piloti Challenger e porta a casa il secondo posto tra gli Junior, precedendo Mattia Carlotto, settimo al traguardo con Trivellato Racing. Sesta posizione per Mercedes-Benz Roma e Simone di Luca, la Rstar di Giuseppe de Pasquale precede ancora una volta la Delta Motors di Angelo Lombardo. Prima Top10 stagionale per TP Auto e Gianluca Mauriello, mentre chiude in 15esima posizione Gian Luca Pellegrini. Il direttore di Quattroruote, alla sua prima esperienza in elettrico, è stato l’ospite d’onore della vettura ufficiale SportMediaset.

Il CAMPIONATO
Dopo i primi due appuntamenti, Gabriele Torelli e Autorino, grazie alle tre vittorie in cinque gare comandano la classifica con 16 punti di vantaggio su Savoia e CityCar Bari. Terza posizione per di Luca e Mercedes-Benz Roma, che scavalcano la Delta Motors di Angelo Lombardo. Quinta posizione a pari merito per Mattia Carlotto (Trivellato Racing) e Leonardo Arduini (Crema Diesel).

La classifica Challenger vede ancora il duello tra Trivellato Racing-Carlotto e Crema Diesel-Arduini, staccati di appena 6 punti, mentre riccardo Longo insegue a 8 punti con Paradiso Group.

Carlotto è in testa anche nella classifica Junior, con 2 punti di vantaggio su Filippo Bencivenni (Barbuscia) e Arduini, a meno 3 con Crema Diesel.

Share Button