GT4 European Series
Autorlando a due velocità

Autorlando a due velocità

Durante il fine settimana appena concluso la stagione della GT4 European Series ha preso il via dal circuito belga di Zolder riservando non poche sorprese e colpi di scena.

La serie organizzata da SRO con al via 44 vetture, nel 2017 ha visto Ghezzi e Mengozzi ed i ragazzi dell’Autorlando Sport fare “piazza pulita” conquistando il titolo piloti (primo e secondo posto) ed anche il titolo Team nella categoria AM.

Sul circuito dove un mese fa si sono svolti i test ufficiali, ma con condizioni meteo decisamente peggiori, un cielo sereno ha accompagnato i piloti durante i due turni di prove libere dove la vettura guidata da Ghezzi-Giovanelli ha trovato subito un buon ritmo, centrando anche la “top 5” in FP2, seguita a distanza da quella di Cerati-Fondi un poco più attardata.

Qualifiche divise come al solito in due sessioni da 15 minuti e a sorpresa Giovanelli e Fondi sono riusciti a fare meglio dei compagni di vettura: in Q1 Ghezzi e Cerati hanno conquistato la quinta e decima piazza, Giovanelli e Fondi la seconda e la nona.

Gara 1 concreta per entrambi gli equipaggi che dopo essere scattate al via in mezzo alle 44 totali sono riuscite a stare alla larga da qualsiasi contatto. Ghezzi e Cerati quindi hanno consegnato la vettura in perfetto stato ai propri compagni durante la finestra obbligatoria per il cambio pilota; Giovanelli e Fondi si sono trovati però stoppati da una safety car dovuta a due incidenti per ben cinque giri, impossibilitati quindi nel recuperare posizioni sugli avversari. La gara ha ripreso e nei sette giri finali sono state mantenute le posizioni conquistate fino a quel momento; quinto posto di classe e nono per Fondi che ha provato fino all’ultima curva ad attaccare la Mercedes davanti a lui ma purtroppo senza successo.

Gara 2 invece si è rivelata dolce-amara nonostante un avvio che ha visto Giovanelli mantenere la seconda posizione di classe prima che un incidente ha messo fuori causa la sua vettura. Dopo la seconda ripartenza dal regime di safety car, alla chicane Villeneuve, Giovanelli ha avuto un contatto con la Mercedes 31 che ha causato il ritiro di entrambi. A rimanere in gioco è stata la vettura di Fondi, che l’ha consegnata a Cerati in sesta posizione, piazzamento che mantenuto poi fino a fine gara resistendo anche agli attacchi dell’Aston Martin.

Share Button