ATCC
Ancora due podi per la PEUGEOT di Arduini e Bodega

Ancora due podi per la PEUGEOT di Arduini e Bodega

Sul tracciato di Varano De Melegari, teatro del quinto atto dell’ATCC, Massimo Arduini e Giuseppe Bodega sono stati abili…naviganti a bordo della PEUGEOT 308TCR, capaci entrambi di portare a casa due ottimi terzi sotto una pioggia torrenziale.

Il weekend parmense era iniziato nel migliore dei modi, con la PEUGEOT 308TCR che ha firmato il miglior crono in tutte le sessioni di prove libere. Un dominio confermato anche nelle qualifiche, dove Arduini e Bodega si sono imposti con un giro perfetto, distanziando il primo degli avversari di ben 8 decimi. Un’errata interpretazione del regolamento, però, ha portato la vettura del duo lombardo sull’ultima casella della griglia di partenza, quando è stato contestato un cambio di gomme non previsto dalle norme, ma che non aveva portato in ogni caso ad alcun miglioramento cronometrico.

In Gara 1, Bodega è stato così costretto ad una rimonta dal fondo dello schieramento su una pista quasi allagata. Sorpasso dopo sorpasso, il pilota di Lecco grazie ad un ritmo indiavolato è arrivato ad insidiare la seconda posizione assoluta di Ghermandi, transitando di gran carriera sotto la bandiera in un emozionante arrivo al fotofinish. Copione simile per Massimo Arduini, scattato come un fulmine in Gara 2 dalla seconda fila e a lungo secondo in gara. Autore di uno spettacolare traverso recuperato d’esperienza all’uscita della prima chicane, sotto l’acquazzone di Varano Arduini le ha provate tutte per tenere la sua PEUGEOT davanti alle vetture rivali dotate di ABS e TC, ma è stato costretto a cedere la piazza d’onore a Ghermandi nelle battute finali, a causa di una manovra dell’avversario. Nonostante un passo decisamente più veloce – nell’ultimo giro Arduini ha recuperato quattro secondi al rivale – ha concluso al terzo posto la corsa che ha chiuso il weekend dell’ATCC all’Autodromo di Varano.

Come a Magione, anche a Varano la pioggia ha rovinato i nostri piani. Sull’asciutto eravamo imprendibili per tutti, potevamo puntare alla vittoria gestendo un buon margine. Purtroppo in condizioni di bagnato le altre vetture possono contare, per via del regolamento, su aiuti alla guida fondamentali come ABS e traction control. Di più oggi non credo fosse possibile fare, possiamo solo sperare in un meteo più clemente nelle prossime gare!“, ha commentato Arduini.

In ogni caso, due podi in queste condizioni sono un risultato straordinario e più che positivo per noi e la nostra
PEUGEOT“. “Per il campionato si fa ora tutto un po’ più complicato. Abbiamo qualche punto in più da recuperare, ma grazie al doppio terzo posto nelle due gare rimaniamo ancora pienamente in lotta per il titolo. Ad aver avuto un giro in più in Gara 1, avrei probabilmente potuto conquistare anche la seconda posizione. Poco male, ci riproviamo a Cervesina a fine ottobre“, ha concluso Bodega.

L’ATCC torna in pista fra tre settimane sul tracciato di Cervesina per il penultimo round della stagione con due nuove gare in programma nel weekend del 30 ottobre/1 novembre.

Share Button