Lamborghini Super Trofeo Europa
Altoè-Zampieri al successo

Altoè-Zampieri al successo

Giacomo Altoè e Daniel Zampieri tornano protagonisti nel Lamborghini Super Trofeo Europa 2018. La coppia del team Antonelli Motorsport, che non saliva sul gradino più alto del podio dal round di Silverstone dello scorso maggio, si è portata a casa Gara 2 del quinto appuntamento stagionale che si è corso al Nürburgring.

Secondo centro stagionale per loro, il terzo di Altoè, che si era imposto anche a Monza e il quale rimane secondo nella classifica PRO, a dieci punti da Karol Basz e Vito Postiglione.

Nella Pro-Am, invece, si è registrata un’altra affermazione, dopo quella di Spa, per il binomio del team Target Racing composto da Dennis Lind e Simon Larsson. Doppio successo in Germania nella classe AM del leader Andrej Lewandowski e Philipp Wlazik (VS Racing).
Nella Lamborghini Cup, inoltre, tris di Gerard Van der Horst (a segno anche in Inghilterra e a Misano), che ha potuto consolidare così il primo posto nella propria classe.

Per il discorso titoli, invece, è tutto rimandato al round conclusivo di Vallelunga che si disputerà a metà novembre.

Se Postiglione e Basz si sono confermati i leader della classe PRO, centrando la loro quarta vittoria della stagione, in Gara 2 è arrivata più puntuale la risposta di Altoè e Zampieri. Con Basz in pole e poi al comando durante tutto il suo primo “stint”, sempre seguito come un’ombra da Zampieri, a rivelarsi decisive sono state le fasi dei pit-stop. È stato infatti allora che Postiglione, salito sulla macchina della Imperiale Racing al posto del polacco, è stato rallentato nel suo giro di rientro da alcuni doppiati. Col risultato che a ritrovarsi davanti dopo le soste (seppur per pochi metri) è stato proprio Altoè. Quest’ultimo ha poi amministrato fino all’arrivo. Dietro di loro è invece risalito Niels Lagrange, che ha rilevato Frederik Schandorff sulla vettura della Leipert Motorsport ed ha concluso terzo. Quarti Joffrey De Narda e Kikko Galbiati, che in Gara 1 (sempre con Antonelli Motorsport) avevano festeggiato il secondo posto.

Quinto assoluto e il primo della PRO-AM per la coppia scandinava Lind-Larsson. Dietro di loro il duo della VS Racing formato da August MacBeth e Takashi Kasai. Sesto podio di fila e il settimo in assoluto per Emanuele Zonzini e Lorenzo Bontempelli, che hanno concluso terzi nella stessa classe con la vettura della Iron Lynx, riaccorciando le distanze nei confronti dei leader Loris Spinelli e Juan Perez. L’equipaggio del team Antonelli Motorsport, dopo essersi imposto in Gara 1, ha concluso sesto e adesso in campionato ha nove punti in più.

Adesso seguirà una pausa di due mesi. Poi la “volata” conclusiva a Vallelunga, nello stesso contesto della World Final 2018.

“Daniel (Zampieri) ha fatto un gran lavoro nel suo primo “stint” – ha detto Giacomo Altoè della Antonelli Motorsport – al termine delle soste mi sono ritrovato davanti a Postiglione, riuscendo a rimanere al comando sino alla fine. Dopo la delusione di ieri, siamo riusciti a riscattarci tenendo vivi i giochi per il campionato”.

Simon Larsson (Target Racing) ha detto: “Dopo Spa per me e Dennis (Lind) è la seconda vittoria di quest’anno – ha spiegato il vincitore tra i Pro-AM – abbiamo lottato per conquistare questo risultato e alla fine ci siamo riusciti. Sono molto soddisfatto”.

Philipp Wlazik (VS Racing) ha commentato il suo weekend decisamente positivo nella AM che ha dominato. “Una doppia vittoria sulla mia pista di casa era ciò che ci voleva – ha detto – abbiamo vinto la nostra classe e concluso quarti assoluti. Oggi abbiamo fatto ancora una gara fantastica. Sono contento per me e per il mio compagno Lewandowski, che è sempre più vicino al titolo”.

Gerard Van der Horst (Van der Horst Motorsport), vincitore in Lamborghini Cup: “Ancora una gara difficile e una vittoria. Mi spiace per il contatto che ho avuto all’inizio con Joseph Collado, ma penso siano cose che possono succedere”.

Share Button