VLN
Al Nurburgring inaugura la BMW
Photo Credit: Media VLN

Al Nurburgring inaugura la BMW

Il primo appuntamento della Nürburgring Langstrecken Serie, il nuovo nome che da quest’anno identifica il campionato VLN che si disputa sullo storico tracciato tedesco, ha fatto registrare uno schieramento di 132 vetture e ha visto tra i protagonisti Raffaele Marciello. L’italiano, fresco vincitore della 24 Ore di Le Mans virtuale ma soprattutto autore di un ottimo sesto posto nella 12 Ore di Bathurst dello scorso febbraio, ha conquistato assieme ai tedeschi Maximilian Buhk e Fabian Schiller il terzo posto assoluto e di classe SP9, portando al traguardo al seconda delle Mercedes al via, quella schierata dal Team GetSpeed.

A inaugurare la stagione è stata tuttavia la BMW M6 GT3, con Mikkel Jensen e David Pittard in trionfo con i colori del Walkenhorst Motorsport. Dietro di loro, con un ritardo di oltre 27 secondi, è giunta l’altra Mercedes dell’HRT Auto Arena divisa da Patrick Assenheimer e Maro Engel, che si avviavano dalla pole dopo avere fatto registrare in qualifica il miglior tempo di 7’59″191.  I due tedeschi hanno condotto per i primi 12 giri dei 27 completati in totali, ma hanno pagato caro un errore commesso all’ultimo pit-stop, quando non hanno rispettato il tempo minimo di sosta, scontando poi per questo una penalità di 37″.

Ottima prova anche per la Audi della Car Collection Motorsport su cui si sono dati il campio il campione 2019 del DTM, René Rast, Nico Müller e Robin Frijns. Sesta la prima Porsche, quella della Manthey Racing divisa da Matt Campbell, Lars Kern e Julien Andlauer, lo scorso anno terzo nella Porsche Mobil 1 Supercup e vincitore della Carrera Cup Deutschland.

Bene anche Michele Beretta, settimo assoluto alla sua prima uscita con l’altra Audi schierata dal team Phoenix Racing per lui ed il suo compagno Kim Luis Schramm. Il pilota lombardo è stato rallentato da un contatto mentre era in lotta per la terza posizione.

L’altro italiano Gabriele Piana ha chiuso in 21ª posizione assoluta, centrando però il successo nella classe SP10 con la BMW M4 GT4 dell’Hofor Racing by Bonk Motorsport su cui si è alternato alla guida con Michael Fischer e Michael Schrey.

Nella classe Pro-Am ad imporsi è stata la Porsche 911 GT3 R del team Frikadelli Racing con Klaus Abbelen, Lance David Arnold e Alex Müller. Successo anche per la Ferrari, con la 488 GT3 del Racing One di Christian Kohlhaas, Nicolaj Rogivue e Stephan Köhler davanti a tutti nella classe Am.

Nel primo evento automobilistico post Coronavirus che si è disputato in Germania tutto ha funzionato alla perfezione e persino il meteo è stato più che indulgente, a parte una leggera pioggerellina iniziale che ha reso nei primi giri la pista un poco scivolosa. Ed i fan hanno risposto bene all’appello di seguire questa gara in live streaming, nella speranza di potere tornare presto in circuito. Un’altra novità che ha funzionato perfettamente è stata quella di spostare la pit-lane nel paddock, soluzione sicuramente insolita ma necessaria per una manifestazione con tante macchine e piloti.

Il secondo e terzo appuntamento del calendario si disputeranno nello stesso weekend, l’11 e 12 luglio.

Results

  Driver Team Time Download Results
Race Jensen/Pittard BMW / Walkenhorst 4:03:57.957 / 27 laps »
Qualifying Assenheimer/Engel Mercedes / HRT AutoArena 7:59.191 »
Share Button