Carrera Cup Italia
Al Mugello il penultimo round
Photo Credit: Porsche media

Al Mugello il penultimo round

La Porsche Carrera Cup Italia giunge al quinto e penultimo appuntamento della stagione. in programma questo fine settimana sul circuito del Mugello. Dopo aver già ospitato l’apertura stagionale a metà luglio, l’autodromo toscano inaugura la volata finale del monomarca tricolore, in vista dell’epilogo di Monza nel mese di novembre. Al via ci sono 24 piloti, in rappresentanza di 11 team. Le due gare da 28 minuti più un giro sono in programma sabato alle ore 16.20, con diretta Tv su Sky Sport Arena (canale 204 di Sky) e domenica alle ore 9.50, live anche in chiaro su Cielo, visibile sul canale 26 del digitale terrestre.

Soltanto cinque sono i punti che dividono l’attuale leader della classifica Gianmarco Quaresmini, portacolori dello Tsunami RT-Centro Porsche Brescia, dal suo inseguitore Simone Iaquinta, secondo in campionato con il Ghinzani Arco Motorsport-Centri Porsche di Milano. Al Mugello, nel round di luglio, il bresciano giunse due volte secondo facendo anche segnare il giro più veloce, mentre il pilota calabrese si impose in Gara 2. Quaresmini e Iaquinta si sono inoltre spartiti le vittorie nell’ultimo round disputatosi a Vallelunga, ponendo le basi per la loro fuga rispetto a tutti gli altri. Ancora in lizza per potersi giocare il titolo nella chiusura di Monza, c’è David Fumanelli. Il pilota ufficiale del Team Q8 Hi Perform ha esordito nella Carrera Cup Italia proprio al Mugello, salendo subito sul podio e poi ottenendo anche una vittoria a Imola. Il meno brillante fine settimana vissuto a Vallelunga, lo costringe ora ad inseguire, occupando il terzo posto in classifica a 24 punti da Quaresmini.

Più staccati, sempre nella top-5, ci sono Stefano Monaco (Dinamic Motorsport-Centro Porsche Modena) e Alberto Cerqui (AB Racing-Centri Porsche di Roma). Per entrambi il round del Mugello rappresenta un’opportunità per riscattarsi. Con quattro podi, Monaco è ancora il migliore tra i piloti under 23 selezionati da Porsche Italia per lo Scholarship Programme e sarà affiancato dai compagni di squadra Lodovico Laurini (Centro Porsche Mantova) e Nicola Baldan (Centro Porsche Bologna). Cerqui, invece, in Toscana ha dominato dalla pole la gara di apertura della stagione, senza però riuscire più a chiudere fra i primi tre da quel momento in poi. Insieme al bresciano con la squadra degli Autocentri Balduina gestita in pista dal team SVC, saranno presenti anche il 22enne rookie pugliese Benedetto Strignano, al secondo via al volante della 911 GT3 Cup dopo il positivo esordio a Vallelunga, e il gentleman driver partenopeo Piero Randazzo, presente nella Michelin Cup.

Reduce dalla prima pole position e dal primo podio ottenuti nella serie tricolore, Aldo Festante approda al Mugello con l’obiettivo di confermarsi tra i piloti di vertice e di recuperare ulteriore terreno in classifica al volante della 911 GT3 Cup della Ombra Racing-Centro Porsche Padova. Assieme ai suoi compagni dello Scholarship Programme, il 20enne driver campano sarà affiancato nel team bergamasco dal rookie svedese Emil Skaras (Centro Porsche Torino), e dal diciassettenne Leonardo Caglioni (Centro Porsche Padova), il più giovane pilota dello schieramento. Altro esordiente al via è il mantovano classe 2002 Marzio Moretti, con la Bonaldi Motorsport-Centro Porsche Bergamo, che, al primo weekend di gara al Mugello, è chiamato a cancellare definitivamente il fuoripista che nei test pre-stagionali lo costrinse a saltare il round di metà luglio, già ampiamente riscattato con le convincenti prestazioni sfoggiate negli appuntamenti successivi.

Mira a tornare in zona punti anche il 24enne pilota macedone Risto Vukov, che sta ben figurando alla sua prima stagione con la GDL Racing-Centro Porsche Bari, mentre la grande novità in Toscana sarà rappresentata da Raptor Engineering-Centro Porsche Catania, con cui debutta il pur esperto Giacomo Barri. Protagonista tricolore di rilievo in passato sia in GT che nelle Turismo, il 29enne pilota bolognese di origini lombarde marcherà l’esordio assoluto al volante di una 911 GT3 Cup e nel monomarca di Porsche Italia, dove la squadra diretta da Andrea Palma è a sua volta alla prima stagione e punta a consolidare quanta più esperienza possibile.

Per Bashar Mardini il Mugello, dove a inizio stagione ha fatto doppietta di categoria, rappresenta l’occasione ideale per allungare nella classifica della Michelin Cup. Il gentleman driver canadese dello Tsunami RT-Centro Porsche Verona ha ripreso il comando a Vallelunga ma è inseguito da vicino da Luca Pastorelli, al via con Krypton Motorsport e staccato di appena cinque lunghezze. Oltre al già citato Randazzo, promettono bagarre per il podio di classe il sammarinese Marco Galassi (Team Malucelli-Centro Porsche Varese) ed il rientrante siciliano Diego Locanto (SVC-Centro Porsche Firenze). Diego Mercurio esordirà invece nella categoria con la 911 GT3 Cup del team Ghinzani Arco Motorsport-Centri Porsche di Milano dopo i trascorsi in Silver Cup.

Alla luce dell’assenza del duo Biolghini-Scarpellini, proprio nella Silver Cup la tappa del Mugello sarà cruciale nella sfida per il titolo che oppone l’attuale capoclassifica Stefano Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport) all’equipaggio della GDL Racing composto da Massimiliano Montagnese e Massimiliano Donzelli, mentre completa la griglia di categoria la 991 GT3 Cup di prima generazione del Team Malucelli con al volante Marco Parisini.

Share Button