International GT Open
Agostini, esordio e podio

Agostini, esordio e podio

Il podio in Gara 2 di Riccardo Agostini è il punto più alto del debutto del pilota padovano nell’esordio stagionale dell’International GT Open 2018. All’Estoril, il driver della Imperiale Racing ha centrato il terzo posto al volante della Lamborghini Huracán GT3 assieme al giovane olandese Rik Breukers andando subito a “segno”.

Nella seconda sessione di qualifica della domenica mattina Agostini ha centrato il quarto il responso cronometrico sotto la pioggia battente. Poi un primo “stint” in cui si è costantemente mantenuto nel gruppo dei primi, il pit stop e Breukers che è rientrato secondo. Posizione che avrebbe potuto mantenere se non avesse influito quel secondo di penalità per infrazione del “track limit” che i commissari avevano comminato proprio ad Agostini.

In ogni caso, quelli che l’italiano ed il suo compagno di squadra hanno portato a casa sono dei punti importanti, soprattutto alla luce di come erano iniziate le cose sabato. Nella Qualifica 1 era stato Breukers a guadagnare la seconda fila, stabilendo a sua volta il quarto tempo. Poi però una partenza convulsa, il contatto con un’altra vettura alla prima curva, il testacoda ed il conseguente ritiro avevano portato grande sconforto.

Tanto più che lo stesso Agostini, autore del secondo tempo al termine del primo turno di prove libere, non avevo potuto neppure salire in macchina. Poi tutto si è aggiustato, almeno in parte. L’italiano e Breukers si sono resi protagonisti di un’ottima seconda gara e hanno ottenuto un piazzamento sicuramente all’altezza di quanto avevano fatto precedentemente vedere.

“È stato in ogni caso un inizio di stagione positivo, come dimostrato dai due risultati delle qualifiche – ha commentato Agostini – Il podio conquistato in Gara 2 ci risolleva il morale. Chiaro è che potevano arrivare dei punti in più. Ma le cose sono andate così ed è inutile recriminare. Sono convinto che la performance c’è”.

Adesso bisognerà attendere tre settimane, quando sarà il circuito francese del Paul Ricard ad ospitare, il 5 e 6 maggio, il secondo dei sette round del calendario.

Share Button