Trofeo Abarth
Abarth 124 camuffata in azione al Mugello: evoluzione del Trofeo o GT4?
Photo Credit: Press Racing

Abarth 124 camuffata in azione al Mugello: evoluzione del Trofeo o GT4?

Nei giorni scorsi è stata avvistata, durante una sessione di test privati al Mugello, una “strana” Abarth 124. Livrea camouflage, con evidenti parti di carrozzeria atte a non mostrare tutta la linea, sotto il tentativo degli uomini di Torino di nascondere la vettura era chiaramente visibile la sinuosa linea della 124, la spider biposto di mamma FIAT e declinata poi in una pepata versione Abarth, a trazione posteriore.

Una versione corsaiola della piccola 124 l’abbiamo già vista, con la versione GT rally che per la verità, a parte qualche sporadica apparizione qui e là, non è propriamente stata – al momento – un successo commerciale, ma ha sicuramente riscosso tanta curiosità e affetto per il ritorno dello Scorpione alle corse.

Qualcosa evidentemente si muove anche sul fronte pista, con questa nuova versione arrivata ormai alla fase dei collaudi finali in pista. Difficile dire con certezza oggi se si tratti della vettura che andrà a sostituire la 695 nel Trofeo Abarth o di una inedita versione GT4.

Entrambe le opzioni suscitano qualche dubbio, Abarth ha deciso di cambiare tutto nel suo monomarca che ha visto crescere tanti campioni? Ha intenzione di rimpiazzare quella che in ogni caso rimane l’auto simbolo dello Scorpione con un repulisti che vedrebbe passare il Trofeo da una trazione anteriore ad una posteriore proprio ora che, con il TCR che guadagna sempre più spazio, la 695 potrebbe essere la camera di ingresso nel mondo turismo?

Allo stesso modo, un 1750 sembra forse sottodimensionato per il mondo GT, anche se declinato nella più light versione GT4. E’ altrettanto vero però che da qualche anno è presente la KTM con la X-Bow dotata di un motore 2000 turbo e con qualche agevolazione del BoP anche la 124 – che può comunque sfruttare una leggerezza notevole – potrebbe essere competitiva.

Per conoscere la verità bisognerà attendere ancora qualche tempo, ma qualcosa si muove a Torino nelle storiche Officine Abarth. E, forse, questa è la cosa più importante per il tutto il movimento del motorsport tricolore.

 

 

 

Share Button