smart e-cup
A Varano vincono Savoia e Carlotto

A Varano vincono Savoia e Carlotto

E’ stato il weekend delle prime volte quello di Varano de’ Melegari, quarto atto della smart e-cup 2021. Sul tracciato intitolato a Riccardo Paletti, Francesco Savoia ha agguantato la prima vittoria stagionale in Gara 1 al volante della CityCar Bari, mentre la seconda manche ha visto lo storico successo del 16enne Mattia Carlotto, trionfatore con record con la Trivellato Racing. Arrivato in Emilia da leader della classifica, Riccardo Azzoli (Special Car) ha controllato gli avversari nelle due corse in programma, gestendo al meglio il vantaggio in classifica in modo da potersi presentare al prossimo evento di Magione con un margine di 15 punti proprio su Savoia.

Gara 1
La prima gara del weekend ha offerto grande spettacolo con la CityCar Bari che, scattata dalla pole, ha rintuzzato gli attacchi, diventati sempre più decisi nei giri finali, di Azzoli e di Vittorio Ghirelli. Il pilota di Mercedes-Benz Roma ha provato a sfruttare la battaglia davanti per tentare il colpaccio, ma si è dovuto accontentare del terzo posto. La bandiera a scacchi ha salutato così il successo di Savoia davanti ad Azzoli e Ghirelli, racchiusi in appena un secondo. Quarta posizione per Luigi Ferrara e L’Auto., che hanno avuto la meglio nella dura battaglia con la Rstar di Giuseppe De Pasquale. Sesto ha chiuso il Campione in carica Fulvio Ferri, che ha messo la sua Merbag davanti la e-Gino di un Gianluca Carboni decisamente competitivo. Con l’ottavo posto assoluto, Tomas Denis Calvagni regala a Comer Sud la vittoria del Challenger Trophy, precedendo in volata il rivale Filippo Bencivenni, che si consola però con la vittoria nello Junior Trophy. Il pilota di StarEmilia by Penske Italia ha inoltre completato il podio Challenger con Marco Mosconi, bravo a chiudere la Top10 assoluta con la Bonera Group.
Ha ben impressionato Leonardo Arduini, al debutto assoluto nel motorsport. Il pilota dell’ATM Messina ha prima conquistato il sesto posto in qualifica e ha poi condotto l’intera Gara 1 in ottava posizione. Solo un errore all’ultimo giro lo ha retrocesso ai piedi della Top10 assoluta, senza però perdere l’ottima seconda posizione nel Trofeo Junior dove ha preceduto la Paradiso Group di Riccardo Longo.

Gara 2
L’inversione totale della griglia ha regalato ancora una volta tante sorprese e tonnellate di elettrizzante spettacolo. In pole è scattato Alberto Naska, ma il pilota di Merbag ha visto svanire tutto il vantaggio alla seconda curva in un contatto con la Venus di Piergiorgio Capra, che ha portato entrambi i piloti nelle retrovie. Ne ha approfittato così Mattia Carlotto, balzato in testa alle classifiche. Il giovanissimo pilota di Trivellato Racing ha condotto una gara da veterano a dispetto dei suoi solo 16 anni d’età, tenendo a bada uno scatenato Lorenzo Longo, deciso a portare la sua Novelli 1934 alla vittoria. La lotta fra i due è infuriata per tutta la gara, fino a quando la bandiera rossa, sopraggiunta nel giro finale, ha annullato il sorpasso di Longo su Carlotto e ha riportato le classifiche al giro precedente. E’ arrivata così una meritatissima vittoria per il giovane pilota di Trivellato Racing che diventa così il più giovane pilota di sempre ad aver vinto una gara della smart e-cup, portandosi a casa uno storico hat trick con la vittoria nella classifica assoluta, nel Trofeo Challenger e in quello Junior. Seconda posizione per Lorenzo Longo, che ha potuto così festeggiare al meglio la nascita del secondogenito Carlo e ha preceduto il fratello Riccardo, al primo podio assoluto con la sua Paradiso Group e secondo sia nel Trofeo Challener che in quello dedicato ai giovani talenti. Il giovane Longo ha avuto la meglio nella dura lotta con Luca Salvadori, subito a suo agio con la smart e-cup e quarto sotto la bandiera a scacchi. Il pilota SportMediaset ha conquistato anche la terza posizione nel Trofeo Challenger.
Quinto posto per un solido Carboni, che ha preceduto Mosconi e Ferri, autore di una bella rimonta dal fondo dello schieramento. E’ stato però Savoia a meritarsi i tre punti in palio per il miglior recupero, con ben 13 posizioni guadagnate. Il pilota di CityCar Bari ha preceduto De Pasquale e Azzoli, anche loro partiti dal fondo come effetto della griglia invertita. 11esimo sotto la bandiera a scacchi, Filippo Bencivenni è salito sul terzo gradino del podio del Trofeo Junior, precedendo di un soffio il rookie Arduini, che ha chiuso al meglio il suo primo weekend in assoluto in gara.

Il Campionato
Dopo quattro round e con due ancora da disputare è sempre Riccardo Azzoli a tenere salda la leadership sugli inseguitori. Il pilota di Special Car ha ora 15 punti di vantaggio su Savoia e poco più di 30 lunghezze sullo scatenato trio composto da GhirelliFerri e De Pasquale pronti ad accorciare le distanze soprattuto nell’ultimo round di Vallelunga, che vedrà punteggio raddoppiato.

Nel Trofeo Challenger, Tomas Calvagni guida la classifica con 11 punti di vantaggio su Marco Mosconi, mentre poco più staccati, a -16, ci sono Bencivenni e Carlotto, separati tra loro di una sola lunghezza ma decisi ad accorciare le distanze dalla leadership.

Il pilota di StarEmilia comanda in compenso il Trofeo Junior, con 13 punti di vantaggio sul rivale di Trivellato e 17 su Longo.

Nulla però è ancora deciso, con il gioco degli scarti e il punteggio raddoppiato di Vallelunga che potrebbero ancora rimescolare le carte.

La classifica di campionato e dei Trofei

Share Button