Porsche Mobil 1 Supercup
A Spa la prima di Pereira
Photo Credit: Porsche Motorsport

A Spa la prima di Pereira

Doppietta nella Porsche Mobil 1 Supercup del team BWT Lechner Racing e prima vittoria della stagione di Dylan Pereira, che sul circuito di Spa ha conquistato il successo nel quinto appuntamento stagionale al termine di una gara (la numero 300 nella storia del monomarca della Casa di Stoccarda) che è stata condizionata dalla pioggia.

Il primo colpo di scena si è avuto al pronti-via, quando Pereira è scattato molto bene dopo essere partito dalla prima fila, affiancando all’uscita de La Source il poleman Larry ten Voorde. L’olandese, leader del campionato, ha provato a resistere affrontando l’Eau Rouge affiancato al suo avversario, toccandosi leggermente con la vettura del lussemburghese e girandosi al Raidillon, evitando comunque il contatto contro le barriere. Poco più indietro Florian Latorre (che partiva terzo) è stato coinvolto in un altro contatto ed è finito a sua volta in testacoda. Tanto da chiamare in causa la safety car.

Dopo due giri di neutralizzazione, la corsa è ripresa regolarmente con Pereira sempre al comando, seguito dal compagno di squadra Ayhancan Guven, autore di un ottimo inizio, e da Christopher Zöchling. Sei posizioni guadagnate nel frattempo per Simone Iaquinta, che è riuscito a risalire 14°. Un contatto con Leon Koehler (poi per questo penalizzato di dieci secondi) ha invece mandato in testacoda Jaxon Evans alla Bus Stop. Un altro contatto com Morris Schuring ha invece spedito quasi contro le barriere Marvin King.

Dopo cinque giri Iaquinta è transitato 13° e poi ha guadagna un’ulteriore posizione. Ma l’attenzione è tornata ben presto sui primi due, dal momento che Guven ha raggiunto Pereira portandosi nella sua scia quando mancavano ancora quattro giri dal termine.

Nelle retrovie Clement Mateu, protagonista di un precedente contatto alla Bus Stop, è finito pure lui in testacoda e nel riprendere la pista ha colpito l’incolpevole Stephane Denqoual. Altra safety car e alla ripartenza, con il gruppo ricompattato, è stato ancora Pereira a presentarsi davanti a tutti respingendo un attacco di Guven. Zöchling è invece scivolato quinto. 

All’ultimo giro si è infine insabbiato Alessandro Ghiretti, causando così la terza safety car che ha neutralizzato la gara fino al traguardo. Alla bandiera a scacchi Pereira è transitato per primo; alle sue spalle Guven e Laurin Heinrich che proprio all’ultimo ha guadagnato il terzo posto ed il suo primo podio con la vettura della Nebulus Racing by Huber. Zöchling ha invece concluso quarto. Max van Splunteren ha completato la top-5. Sul finale Iaquinta è retrocesso invece 20°.

 

PORSCHE MOBIL 1 SUPERCUP
Spa-Francorchamps, 29 agosto 2021.

GARA
1. Dylan Pereira (BWT Lechner Racing Team) 32:30.673
2. Ayhancan Guven (BWT Lechner Racing Team) +1.138
3. Laurin Heinrich (Nebulus Racing by Huber) +2.145
4. Christopher Zöchling (Fach Auto Tech) +3.475
5. Max Van Splunteren (Team GP Elite) +3.814
6. Marvin Klein (CLRT) +5.139
7. Morris Schuring (GP Elite) +5.873
8. Dorian Boccolacci (Martinet by Almeras) +6.225
9. Larry ten Voorde (Team GP Elite) +8.245
10. Tio Ellinas (Lechner Racing Middle East) +8.749
11. Loek Hartog (Parker Revs Motorsport) +9.121
12. Steven Palette (CLRT) +9.424
13. Jaxon Evans (Martinet by Almeras) +10.004
14. Daan Van Kuijk (GP Elite) +11.878
15. J.B. Simmenauer (BWT Lechner Racing) +12.102
16. Leon Koehler (Nebulus Racing by Huber) +12.643
17. Moritz Sager (Dinamic Motorsport) +13.149
18. Harry King (Parker Revs Motorsport) +14.063
19. Lucas Groeveneld (GP Elite) +16.088
20. Simone Iaquinta (Dinamic Motorsport) +16.559
21. Marius Nakken (Fach Auto Tech) +17.104
22. Fabio Scherer (Fach Auto Tech) +17.641
23. Garry Findlay (Parker Revs Motorsport) +18.241
24. Nicolas Misslin (Lechner Racing Middle East) +20.175
25. Jesse Van Kuijk (Team GP Elite) +21.327
26. Roar Lindland (Nebulus Racing by Huber) +22.037
27. Philipp Sager (Dinamic Motorsport) +23.745
28. Aaron Mason (Pierre Martinet by Almeras) +25.053
29. Florian Latorre (CLRT) +25.227
30. Alessandro Ghiretti (Martinet by Almeras) + 2 giri

Share Button