FIA F3 European Championship
A Pau doppietta di Gunther

A Pau doppietta di Gunther

Finale di weekend straordinario per il team Prema, nel terzo appuntamento del FIA Formula 3 European Championship che si è disputato sul circuito cittadino di Pau. In Francia a rompere il ghiaccio è stato Maximilian Günther, che ha centrato una doppia vittoria.

Il 19enne tedesco, partito per due volte dalla prima fila, si è imposto in Gara 2 e Gara 3. Günther ha praticamente dominato la seconda corsa, mentre nella terza ha preso definitivamente la leadership, approfittando in maniera intelligente dei tanti errori fatti dai suoi avversari. Così è arrivata questa doppia affermazione ed il quarto podio consecutivo (dopo il terzo posto ottenuto in Gara 1 e quello di Monza in Gara 3) che lo hanno rilanciato anche terzo in campionato, a due soli punti da Joel Eriksson (Motopark) e Lando Norris (Carlin), che lo precedono appaiati al comando della classifica, mentre la Prema continua a comandare con ampio margine la graduatoria riservata ai team.

Dopo una prima gara segnata da un contatto con le barriere nelle fasi iniziali, Callum Ilott, con un’altra vettura della squadra vicentina, si è assicurato due piazzamenti a podio, chiudendo rispettivamente terzo e secondo e recuperando una situazione difficile, guadagnando inoltre dei punti importanti.

Non ha avuto invece particolare fortuna Guanyu Zhou, fermato da un danno allo sterzo in Gara 2, prima di completare la “top 10” in Gara 3. Mick Schumacher ha concluso al meglio il suo weekend di apprendistato su un tracciato cittadini, portando a casa due piazzamenti sul podio dei Rookie.

È fantastico poter dire di aver vinto il Gran Prix di Pau. – ha commentato Günther – In Gara 2 ho fatto una buona partenza, lottando poi con Lando nei primi giri. Sono riuscito a stargli davanti e nel resto della corsa ho aumentato il “gap” controllando la situazione. In Gara 3 il passo non era buono come avremmo voluto, anche perché le gomme hanno avuto un calo, e per questo mi sono installato al secondo posto. Norris davanti a me spingeva moltissimo prendendo tanti rischi, così ho deciso di mantenere il mio passo e guidare in sicurezza. Alla fine ha rotto una sospensione, finendo a muro, così ho preso il comando andando a vincere. In termini di campionato, è il miglior risultato possibile per noi. Sono entusiasta di questo weekend e ringrazio tutto il team Prema”.

Share Button