TCR Italy
A Monza Giacon concede il bis
Photo Credit: Aci Sport

A Monza Giacon concede il bis

di Emanuele Fasano.

Doppietta di Jonathan Giacon, che a due anni di assenza dal TCR Italy a Monza ha dimostrato di non aver dimenticato come si fa. Il portacolori della MM Motorsport alla sua prima volta alla guida di una Honda Civic, ad eccezione di qualche giro percorsolo martedì scorso in occasione di un test proprio in Brianza, ha dato la paga ai protagonisti della serie centrando una doppia vittoria in occasione del penultimo appuntamento stagionale del campionato tricolore.

Allo scattare del semaforo alle spalle del poleman Marco Pellegrini (Hyundai i30 N – Target Competition) si è portato subito il leader provvisorio della serie Salvatore Tavano (Leon Competition Scuderia del Girasole by Cupra Motorsport), autore di una buona partenza in cui ha guadagnato una posizione. Intanto Giacon dalla quinta piazzola si è portato terzo. Simone Pellegrinelli invece dopo essere partito dalla prima fila è entrato in contatto con Felice Jelmini (Hyundai i30 N – PMA Motorsport) che è sfilato 14esimo, mentre l’alfiere della Scuderia del Girasole by Cupra Racing, come in Gara 1, è costretto al ritiro rimanendo a secco di punti. La collisione invece tra l’Audi di Matteo Poloni e la Leon di Nicola Guida ha reso necessario l’ingresso in pista della safety car.

Allo sventolare della bandiera verde, Tavano è stato abile nel prendere il comando delle operazioni, con Pellegrini che a seguito di un errore alla prima variante è stato superato anche da Giacon, che ha messo così nel mirino l’esperto pilota siciliano. Leggermente indietro Jelmini inizia la sua rimonta risalendo in ottava posizione. Poco dopo i riflettori si sono spostati su Ronnie Valori, che nel tentativo di ottenere il terzo piazzamento rimane coinvolto in un incidente sempre alla prima variante con Pellegrini. Episodio sfavorevole al macedone Igor Stefanovski, che centra la vettura dei Quattro Anelli di Valori ed è costretto a sventolare bandiera bianca. Al quinto giro Giacon prende il comando per non lasciarlo più, mentre Jelmini è riuscito a portarsi in quarta posizione, ma un lungo di Damiano Reduzzi durante una fase concitata della corsa in prossimità dell’Ascari, costringe il portacolori della PMA Motorsport a rientrare in pit lane e ritirarsi rinunciando a punti importanti dopo l’incoraggiante piazzamento d’onore ottenuto nella gara di ieri.

Bella la lotta per il secondo posto tra Eric Brigliadori (Audi RS3 LMS – BF Motorsport) e Tavano che vale il primato della serie, con il primo che nelle battute finali ha la meglio riscattando la sfortuna di ieri andando a prendersi la leadership con due lunghezze di vantaggio nei confronti del siracusano.  Da segnalare l’ottima performance di Francesca Raffaele, che alla sua prima uscita stagionale al volante di una Hyundai i30 N della Target Competition, è transitata sotto la bandiera a scacchi quarta. Quinto Valori che alla fine è riuscito a rimanere in pista davanti a Mauro Guastamacchia. Primato tra le DSG di Poloni che si è portato a casa l’ottavo piazzamento assoluto.

Adesso gli occhi sono tutti puntati sull’ultimo appuntamento di Imola nel weekend del 20 e 22 novembre, dove verranno decise le sorti del campionato.    

Share Button