Targa Tricolore Porsche
A Imola scatta il Targa Tricolore Porsche

A Imola scatta il Targa Tricolore Porsche

Il campionato del Targa Tricolore Porsche entra nella 26ª edizione e dà il via alla stagione con l’appuntamento di Imola in programma questo fine settimana.

Il 2014 si apre però all’insegna delle novità. Quelle più importanti riguardano il criterio con cui da quest’anno verranno distribuiti gli handicap. Nella GT Open Cup ci saranno infatti due diversi tetti di tempo massimo. Il primo è fissato a 60” per gli equipaggi che si sono aggiudicati almeno una vittoria; per gli altri equipaggi il tetto limite sarà di 30”, da osservare nel corso delle soste obbligatorie, creando così un divario importante per equilibrare le forze in pista. Altra novità è data dal sistema con cui verrà definito lo schieramento partenza, il cui ordine verrà stabilito dalla migliore somma dei tempi dei due piloti e non più dal miglior crono assoluto.

Nella GT3 Cup saranno inoltre applicati degli handicap ai migliori tre piloti delle gare precedenti: il vincitore scalerà di cinque posizioni dal risultato delle prove ufficiali, Il secondo classificato tre, mentre il terzo ne scalerà due.

Per quanto riguarda i protagonisti della stagione 2014, ci sarà sicuramente battaglia con i piloti del team Krypton Motorsport, i fratelli Nicola e Luca Pastorelli, Alberto Fracasso-Alessandro Zamuner e Stefano Pezzucchi, mentre per la Ebimotors ci saranno Livio Selva-Christian Passuti, Raffaele Mosconi-Gianluigi Piccioli e “Spezz”.

Paolo Venerosi-Alessandro Baccani saranno schierati dalla Antonelli Motorsport, mentre il Team Ghinzani Arco Motorsport si presenterà con Carlo Scanzi-Alberto Caneva, Roberto Minetti-Walter Palazzo e Fabrizio Comi. Equipaggio di punta anche per la debuttante Glorax Racing, che scenderà in pista con l’esperto Rino Mastronardi e il russo Andrey Birzhin. Il Team Orlando punterà alla vittoria assoluta con la coppia Emanuele Mengozzi-Giuseppe Ghezzi, al via con la potente 997 GT3 R.

Per il prossimo appuntamento di Vallelunga si attende invece il rientro della GDL Racing con tre vetture per Nicola Bravetti-Vittorio Bagnasco, gli arabi Nader Zuhour-Mohammed Al Owais e Bashar Mardini. Mac Racing e Bellspeed dovrebbero completare il parterre.

Share Button