Campionato Italiano Gran Turismo
A Imola doppia pole Audi

A Imola doppia pole Audi

A Imola, doppia pole della Audi nelle qualifiche del Campionato Italiano Gran Turismo. Al suo rientro nella serie tricolore, Mattia Drudi ha conquistato il miglior tempo nel primo turno di qualifica del secondo appuntamento della serie Sprint. Poi è stato il turno del suo compagno Andrea Fontana, bravo a sfruttare le condizioni della pista in costante miglioramento.

Con la pista bagnata, specialmente in alcuni tratti del circuito, il primo turno di qualifica ha visto inizialmente posizionarsi davanti la Lamborghini di Jeroen Mul. Ma con l’asfalto che si andava costantemente migliorando, a balzare al comando a otto minuti dalla fine è stato Drudi.

A sei minuti dalla fine, Alessio Rovera ha portato in seconda posizione la Mercedes sulla quale sono stati evidentemente risolti i problemi di gioventù (telaio nuovo) avuti nelle due sessioni di prove libere del venerdì. Poi è stato il turno della Ferrari di Antonio Fuoco, che ha scavalcato il varesino con la Ferrari della AF Corse, portandosi a mezzo secondo da Drudi.

Alla bandiera a scacchi Drudi si è confermato davanti, con Fuoco che si è migliorato rimanendo tuttavia a due decimi dal cosentino. Terzo è risalito Lorenzo Veglia con l’altra Ferrari della Easy Race. Proprio all’ultimo Rovera ha invece scavalcato Mul chiudendo quarto.

Nella seconda sessione, Vito Postiglione è si è portato al comando nei primi minuti con la Lamborghini, prima di venire sopravanzato da Riccardo Agostini (Mercedes) e Fontana. A sei minuti dalla fine davanti è ritornato Postiglione, che è sceso sotto la barriera di 1’53”. Subito dopo però Matteo Cressoni ha stabilito 1’51″309 con la Ferrari. Postiglione ha risposto con 1’50″661. A 179 millesimi si è portato Fontana. Quindi la sferrata di Agostini, autore di 1’49″995. Alle sue spalle è risalito Stefano Comandini con la BMW. Poi ancora Fontana, che ha stabilito 1’48″100, migliorandosi ulteriormente prima di venire passato da Cressoni. Ma a tempo scaduto Fontana è tornato in testa stabilendo 1’45″351. Cressoni ha concluso secondo, con Comandini e Postiglione in seconda fila. Sorprendente il quinto responso assoluto di Giorgio Sernagiotto, con la Ferrari 458 GT3 della Iron Lynx, primo della classe Light.

Share Button