Clio Cup Italia
A Budapest dominio francese

A Budapest dominio francese

È una Clio Cup Europe sempre più tricolore, con il blu al posto del verde. I francesi dominano anche nella tappa dell’Hungaroring, conquistando in Gara 1 la vittoria non solo nella classifica della serie continentale ma anche in quel dedicata al Gruppo A che rappresenta l’Italia.

A imporre la propria legge è stato questa volta Anthony Jurado, 27enne di Montpellier e al via con il team transalpino Milan Competition che ha calato la doppietta con Marc Guillot, secondo alla bandiera a scacchi.

A Gabrielle Torelli (Faro Racing) il terzo posto. Poca fortuna per Flavio Berto, messo fuori dai giochi nelle fasi conclusive per un problema sulla vettura dell’Oregon Team. Poca fortuna anche per Alessio Alcidi (CAAL Racing).

A dirla tutta per ritrovare un team italiano nella classifica generale bisogna scorrere fino alla settima posizione, in cui si è appunto collocato Torelli. Ad Alcidi è andato il successo nella speciale classifica Challengers del Gruppo A in cui ha preceduto Fabrizio Ongaretto (PMA Motorsport) e Daniele Pasquali (CAAL Racing), mentre fra i Gentlemen si è imposto Quinto Stefana, con la vettura dell’Oregon Team davanti al debuttante Matteo Rughetti (Faro Racing) e a Paolo Felisa (PMA Motorsport).

Diciannovesima posizione assoluta per la Clio numero 333 di Gian Luca Pellegrini, in pista nella Clio Cup Press League.

Share Button