24 Ore del Nurbugring
24H Nurburgring: debutta Liberati

24H Nurburgring: debutta Liberati

Oltre 23 chilometri di adrenalina pura (25.378 metri in totale, considerando anche la parte moderna del “Grand Prix Circuit”). Un tracciato leggendario, scenario di storiche sfide, immerso nella foresta delle Ardenne. È quello del Nordschleife, “the Green Hell”, l’Inferno Verde per eccellenza, che questo fine settimana ospita la 24 Ore del Nürburgring.

È questa la prossima sfida 2019 di Edoardo Liberati. Il 26enne romano si accinge a fare il proprio debutto in una delle “long endurance” più affascinanti e ricche di storia, a cui ogni anno accorrono oltre 200.000 spettatori. Un esordio in “prima classe”, con la Nissan GT-R NISMO GT3 del team KCMG, al volante della quale si alternerà con i tedeschi Nico Menzel e Christer Jöns ed il francese Mathieu Vaxiviere.

Circa 160 saranno gli equipaggi al via. Un contesto in cui Liberati punta al top nella maggiore categoria SP9, dopo avere conquistato il successo in Pro-Am ed il nono piazzamento assoluto nell’ADAC Qualifying Race, la gara di qualificazione per la stessa 24 Ore del Nürburgring che si è disputata nel mese di maggio. In quella occasione il romano è stato fin dalle qualifiche costantemente tra i più veloci, entrando tra i migliori 30 che hanno avuto l’accesso alla Super Pole in cui ha stabilito il quindicesimo responso assoluto in condizioni di bagnato. 

Per me si tratterà della seconda volta sul circuito del Nürburgring-Nordschleife con una vettura GT3 – ha commentato Liberati – Per affrontare questa gara mi sono preparato a lungo e molto bene. La squadra ha fatto un eccellente lavoro in vista di questo impegno. La Nissan porterà degli “upgrade” sulla vettura. Sono convinto che il potenziale per fare bene ci sia tutto”.

Per Liberati non si tratterà ovviamente della sua prima 24 Ore. Quest’anno, sempre con il team KCMG, ha disputato a gennaio la gara di Dubai. A questa ha fatto seguito l’esordio nella 12 Ore di Bathurst, in Australia, primo degli appuntamenti dell’Intercontinental GT Challenge 2019, in cui ha conquistato un ottimo settimo posto ottenuto assieme a Alexander Imperatori e Oliver Jarvis, migliore piazzamento per un equipaggio Nissan. Con la stessa squadra, ha disputato anche la 8 Ore della California che si è disputata a Laguna Seca, dove ha concluso nono assoluto.

Share Button