WEC
24H Le Mans: qualifica 1

24H Le Mans: qualifica 1

L’87ª edizione della 24 Ore di Le Mans è entrata nel vivo con la prima delle tre sessioni di qualifica. Miglior tempo di 3’17”161 per la Toyota, quella divisa da José Maria Lopez, Kamui Kobayashi e Mike Conway. Proprio l’inglese è stato protagonista, a meno di un’ora dal termine, di uno spettacolare incidente verificatosi nell’ultima chicane ed innescato dal testacoda della LMP2 di Roberto Gonzalez che è stato centrato in pieno.

Secondo responso, a 472 millesimi, della SMP Racing di Stéphane Sarrazin, Egor Orudzhev e Sergey Sirotkin. Quarta l’altra Toyota su cui Fernando Alonso si alterna con Sébastien Buemi e Kazuki Nakajima, preceduta dalla Rebellion Racing di Thomas Laurent, Nathanaël Berthon e Gustavo Menezes.

In LMP2 si è piazzata prima la Dragonspeed di Pastor Maldonado, Antony Davidson e dello stesso Gonzalez. Tredicesima per il momento la Dallara di Cetilar Racing divisa da Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi.

Nella LMGT3 Pro “pole” della Ford di Harry Thincknell, Andy Prioulx e Jonathan Bomarito. Cancellato il miglior tempo della Corvette di Antonio Garcia, realizzato in regime di bandiere gialle. Brutta uscita nelle fasi conclusive della Ford guidata dal francese Olivier Pla, che ha picchiato contro le protezioni.

Matteo Cairoli ha iniziato subito bene, facendo segnare nelle fasi iniziali della sessione il miglior tempo della classe LMGT3 Am di 3’52”454, rimasto poi imbattuto. Dopo che nelle libere del pomeriggio il suo compagno Satoshi Hoshino era stato protagonista di un’uscita di pista nella ghiaia, il comasco ha fatto la differenza e adesso punta a bissare la pole ottenuta lo scorso anno.

 

 

Share Button